Ricetta perfetta dei Maritozzi Romani

soffici e profumati!

La Ricetta perfetta e originale dei Maritozzi Romani è una di quelle ricette che non ti aspetti, soffici e profumati, facilissimi da preparare! I Maritozzi alla Romana hanno un sapore delicato, sono caratterizzati dal profumo intenso della scorza di agrumi presente nell’impasto e dalla loro sofficità che ti conquisterà ad ogni morso.

Inoltre, la farcia di panna montata leggermente zuccherata ti lascerà letteralmente senza parole, una nuvola di morbidezza e dolcezza!

Puoi personalizzare La Ricetta originale dei Maritozzi Romani come preferisci, aggiungendo della crema pasticcera all’interno, per esempio, o della crema Zabaione come ho fatto io!

La Ricetta è una ricetta che ho preso dal blog Tavolartegusto della fantastica Simona Mirto.

L”ho un pò rivista nelle dosi e nel procedimento, come sempre, ma in linea di massima non si discosta molto dall’originale.

Fatte le dovute premesse è giunto il momento di preparare questi fantastici Maritozzi Romani, pronti? 3, 2, 1… Mani in pasta!

Ingredienti e preparazione della Ricetta perfetta dei Maritozzi alla Romana:

INGREDIENTI:

  • 500 g di farina forte minimo 330/350 W ( Va benissimo una Manitoba)
  • 12 g di lievito di birra fresco o 3,5 g di lievito di birra secco
  • 100 g di acqua
  • 150 g di latte intero
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di uova ( due medio/piccole )
  • 90 g di burro morbido
  • Un cucchiaio di Milele
  • Scorza grattuggiata di un limone
  • Scorza grattuggiata di un’arancia
  • Aroma vaniglia ( i semi di un baccello, oppure un cucchiaio di estratto di vaniglia o quello che avete in casa)
  • 8 g di sale

PER SPENNELLARE:

  • Un uovo
  • 2 cucchiai di latte

PER FARCIRE:

  • 300 g di panna fresca o UHT AL 35% di m.g
  • Zucchero a velo ( Un cucchiaio colmo per ogni 100 g di panna)

Come preparare la Ricetta perfetta dei Maritozzi Romani:

Potete impastare sia in planetaria che nel Bimby, volendo potete impastare anche a mano ma è una ricetta che necessita di un impastamento importante quindi olio di gomito, e via!

Iniziate preparando un lievitino con 8 g di lievito di birra fresco ( o poco più della metà di quello secco), 100 ml di acqua e 100 g di farina, aggiungete anche un cucchiaino di zucchero per attivare il lievito secco. Tutti gli ingredienti del lievitino sono presi dal totale.

Mescolate bene fino a dissolvere eventuali grumini e coprite con pellicola, lasciate lievitare al caldo ( non oltre i 28 gradi) fino al raddoppio, il lievitino si presenterà con delle bolle in superficie, ad ogni modo ci vorrà circa 1 ora e mezza.

Impastiamo i Maritozzi Romani!

In planetaria: Quando il lievitino sarà pronto iniziate ad impastare nella ciotola della planetaria munita di foglia con la restante farina, il restante lievito, lo zucchero, il latte, il miele e gli aromi, una volta che gli ingredienti si saranno compattati sostituite la foglia con il gancio e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e ben incordato altrimenti avrete difficoltà nell’inserimento delle uova.

Inserite le uova a filo poco per volta e aspettate che la parte inserita sia stata assorbita del tutto prima di inserire la seconda, non abbiate fretta. Continuate così fino al termine di tutte le uova. Inserite il sale.

Quando l’impasto sarà ben omogeneo iniziate ad inserire il burro, poco alla volta, è importante che il burro non sia fuso ma nemmeno freddo da frigo, deve essere morbido, quasi cremoso, quindi lasciatelo fuori dal frigo per qualche ora prima di utilizzarlo o ponetelo nei pressi di un termosifone ( non sopra!!) in alternativa date qualche secondo di microonde.

Impastate finchè l’impasto non diventi liscio e si staccherà facilmente dal fondo della ciotola e delle pareti, quando sarà perfettamente incordato trasferitelo su un piano dii lavoro leggermente imburrato e fate una pirlatura ( arrotondatelo stretto, ovvero cercando di dare tensione all’impasto).

A mano: In una ciotola inserite tutti i liquidi e dopo averli miscelati tra di loro inserite lo zucchero e la farina, impastate, quando avrete ottenuto un panetto omogeneo trasferitevi sul piano da lavoro leggermente infarinato e a poco a poco inserite il burro.

Nel Bimby: Procedete come in planetaria a Vel. spiga e inserendo le uova e il burro dal foro con le lame in movimento.

Suggerimenti:

Nel caso in cui l’impasto facesse fatica ad incordare e rimanesse molle o appiccicoso non temete, non aggiungete farina, trasferite il tutto sul piano imburrato e prima di pirlare fate delle pieghe di rinforzo come potete vedere qui sotto ( questo era un impasto di pizza).

Dare forza all’impasto

Se volete vedere, invece, come pirlare un impasto guardate questo video dove pirlo il panettone, vi tornerà utile per la Ricetta perfetta e originale dei Maritozzi Romani.

Pirlatura

Una volta che avrete pirlato il vostro impasto adagiatelo in una capiente ciotola e mettetelo a lievitare al caldo, ben coperto, per almeno 3 ore o fino a che non avrà raddoppiato il proprio volume.

Una volta che l’impasto dei vostri Maritozzi Romani sarà raddoppiato capovolgetelo su una spianatoia e, con l’aiuto di un tarocco formate dei pezzi da 70 g l’uno che andranno in un primo momento arrotondati, successivamente, ovalizzati allungando leggermente la pallina.

Preparate una teglia rivestita di carta da forno e adagiate i vostri maritozzi, distanziati tra di loro, per fargli fare un’ultima lievitazione di circa un’ora, sempre al caldo e sempre fino al doppio del loro volume.

Spennellateli delicatamente con il mix di uovo e latte.

Cuocete i Maritozzi Romani in forno caldo a 180 gradi per circa 20 /25 minuti , sfornateli e lasciateli raffreddare completamente prima di farcirli con la panna montata.

Vi lascio un piccolo video della farcitura se può esservi utile.

Farcitura dei Maritozzi Romani

Note e Conservazione:

I Maritozzi Romani vanno farciti al momento di servirli, se volete conservarli già farciti per qualche giorno potete farlo in frigo avendo cura di portarli a temperatura ambiente una decina di minuti prima di consumarli.

Per conservarli non farciti copriteli bene in un contenitore a campana o con coperchio, in sacchettini di carta o di plastica, fuori dal frigo. Rimangono fragranti per 2 o 3 giorni.

Immagine Maritozzi Romani farciti
Immagine interno dei Maritozzi Romani

Se invece vi siete persi la Ricetta degli Struffoli di Carnevale cliccate qui

Seguiteci su Instagram e su Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...