Pizzette Veloci anni ’80

Come quelle del panificio!

Questa ricetta è stata una grande scoperta per me, per me che sono una super affezionata delle pizzette siciliane, quelle dolci della rosticceria. Grazie alla fantastica Paoletta del blog Anice e Cannella mi sono imbattuta in queste pizzette, veloci e squisite, che ricordano le pizzette che si trovavano nei forni, appunto, negli anni ’80.

Devo essere sincera, io non me le ricordo, forse ero troppo piccina ma alla mia mente riaffiorano solo ricordi delle pizzette dolci, quelle della rosticceria siciliana, ve ne parlerò in un altro articolo però, oggi le protagoniste indiscusse sono queste super pizzette croccantissime e davvero davvero buone!

Prima di lasciarvi la ricetta e il procedimento devo svelarvi un retroscena, dopo anni di onorato servizio si è rotto il forno, ahimé, potete capire la mia disperazione. Ne ho ordinato uno nuovo che arriverà fra qualche giorno ma nel frattempo, come faccio a cuocere le mie pizzette? Lampo di genio, uso il fornetto Ferrari!

Non è il massimo per questa ricetta perché ci si impiega il doppio del tempo dovendo cuocere le pizzette una per una in un unico padellino ma non ho avuto alternativa, voi utilizzate tranquillamente il vostro forno di casa!

Bene, se siamo pronti direi di partire… Ci siamo? 3, 2, 1… Mani in pasta!

INGREDIENTI PER CIRCA 10 PIZZETTE:

  • 500 g di farina 0
  • 300 g di acqua temperatura ambiente
  • 10 g di lievito di birra fresco ( o 4 g di quello secco)
  • 30 g di olio extra vergine di oliva
  • 10 g di sale fino

Per condire:

  • Passata di pomodoro q.b
  • Origano q.b
  • Sale q.b
  • Olio EVO q.b

 

PROCEDIMENTO:

Inserite nella ciotola della planetaria la farina e l’acqua con il lievito sciolto dentro, iniziate ad impastare, una volta che il composto sarà ben legato aggiungete il sale e l’olio a filo. Quando il composto sarà ben liscio ponetelo in una ciotola oleata e coprite bene, fate lievitare al caldo almeno un’ora.

Se utilizzate il Bimby ponete nel boccale la farina con l’acqua e il lievito, fate partire in modalità spiga, quando l’impasto sarà ben legato aggiungete dal foro il sale e, successivamente, l’olio a filo. Impastate circa 5 minuti totali dopodiché togliete l’impasto dal Bimby e proseguite come sopra.

Se impastate a mano versate in una capiente ciotola la farina, fate un buco in centro e a poco a poco aggiungete i liquidi ( prima l’acqua con il lievito sciolto, dopo l’olio), finite con il sale. Impastate energicamente su una spianatoia infarinata e quando l’impasto sarà ben omogeneo proseguite come sopra.

Una volta che il vostro impasto sarà lievitato prendetelo e ricavate 9/10 palline da circa 100 grammi l’una, fate riposare ancora almeno mezz’ora coperte per far sì che la pasta si rilassi altrimenti avrete difficoltà nella stesura.

Immagine panetti lievitati

Stendete le vostre pizzette sottili e adagiatele su una placca da forno abbondantemente oleata, nel caso in cui la pasta tendesse a ritirarsi fate riposare un po’ in teglia e dopo 10 minuti terminate la stesura.

A questo punto dobbiamo condire le nostre pizzette anni ’80 con abbondante passata di pomodoro condita con olio extra vergine di oliva, sale e origano, infornate in forno statico a 250 gradi ( precedentemente portato a temperatura) nella parte bassa del forno per circa 10 minuti, quando i bordi inizieranno a colorirsi mettete la teglia sullo scalino superiore e continuate la cottura per almeno altri 3 minuti, se è necessario ruotate la placca.

Togliete le pizzette dal forno, mettete ancora un filo di olio a crudo e servite!

Note:

La particolarità di queste pizzette sta nel bordo bruciacchiato e croccantino, oltre che nell’abbondanza di olio!

Per la farcitura, come sempre, lasciate spazio alla vostra creatività, io le ho fatte semplici con salsa di pomodoro e con olive taggiasche, ma anche al prosciutto per i bimbi e margherita.

Buon appetito!

Immagine pizzetta

Immagine pizzetta

Et voilà! Pizzette pronte!

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...